Nogaye - Ambito di Seriate

I SERVIZI | Nogaye - Ambito di Seriate

Nogaye

Nogaye è un servizio di mediazione interculturale dell’Ambito di Seriate. Questo servizio intende sviluppare una attività di mediazione interculturale tra i cittadini immigrati e la comunità locale accompagnando entrambe le parti nella rimozione di barriere culturali e linguistiche, valorizzando le culture di appartenenza e promuovendo la conoscenza dei diritti/doveri vigenti in Italia e dei servizi del territorio.

Il servizio, rivolto a migranti (famiglie, minori, donne, adulti), istituzioni (Comuni e Istituti Comprensivi) e comunità locale, si concretizza principalmente in azioni di mediazione interculturale e linguistica a supporto delle attività dei Comuni e degli Istituti Comprensivi dell’Ambito, nonché in azioni di raccordo tra comunità locale, istituzioni e terzo settore. La logica di intervento è quella della mediazione di territorio, ovvero della presenza in una comunità locale di un mediatore unico, in grado di lavorare sulle dinamiche di integrazione a prescindere dai gruppi nazionali e dalle aree di provenienza dei migranti.

In particolare le attività svolte sono le seguenti:

 

A)  Mediazione interculturale e linguistica a supporto delle attività dei Comuni dell’Ambito:

Rapportandosi principalmente con il servizio sociale comunale e con l’ufficio scuola di ogni Comune dell’Ambito territoriale di Seriate, l’attività di mediazione si configura come una risorsa aggiunta ai servizi comunali per facilitare l’approccio dei cittadini migranti ai servizi e la condivisione dei progetti di intervento. Le principali figure di riferimento sono i responsabili dei servizi sociali (e degli uffici scuola ove presenti) e le assistenti sociali con cui il mediatore interculturale deve lavorare. L’attività può essere svolta sia all’interno dei servizi e uffici comunali che sul territorio (es. visite domiciliari, accompagnamento ai servizi, ecc.) e consiste sia nella mediazione di tipo interculturale per la comprensione dei bisogni del migrante e la condivisione dei progetti ed interventi personalizzati che nella mediazione linguistica attraverso la traduzione orale e/o scritta (dove richiesto) di documenti.

B)  Mediazione interculturale e linguistica a supporto delle attività degli Istituti Comprensivi dell’Ambito:

Le attività si svolgono, in accordo con gli Istituti Comprensivi presenti nell’Ambito di Seriate, sia all’interno dei plessi scolastici del territorio che in continuità con le azioni di mediazione attuate dai Comuni. L’attività di mediazione si configura come supporto all’attività svolta dai docenti sia a livello di programmazione che di lavoro in classe. Gli interventi nei quali principalmente il mediatore deve affiancare la scuola sono: prima accoglienza, ovvero l’inserimento in classe dell’alunno appena giunto dal paese d’origine; comunicazioni scuola-famiglia; supporto nella stesura e negoziazione dei progetti individualizzati di intervento in stretta collaborazione con l’Assistente Sociale del Comune; realizzazione di progetti interculturali rivolti a tutti gli alunni; accompagnamento ai servizi di primo e secondo livello.

C)  Mediazione interculturale e linguistica a supporto dei servizi e/o dei progetti a gestione associata dell’Ambito quali Tutela Minori, S.I.L., Neo mamma, ecc.:

Ad integrazione delle attività di mediazione svolte con i servizi comunali, all’interno di una programmazione condivisa delle risorse e degli obiettivi, il mediatore interculturale deve fornire un supporto ai progetti e ai servizi di secondo livello gestiti in forma associata dall’Ambito per favorire l’accesso agli stessi da parte dei cittadini migranti. In particolare rispetto al Servizio Tutela Minori il mediatore interculturale deve fornire in relazione al rapporto tra utenti e servizio il necessario supporto per la realizzazione dei progetti individualizzati, favorendo la comprensione della cultura d’origine del migrante e veicolando la conoscenza della cultura organizzativa dei servizi offerti.

D)  Coordinamento degli interventi di mediazione:

Il coordinatore del servizio deve gestire i rapporti tra l’Ambito, i Comuni e gli Istituti Comprensivi, al fine di garantire il corretto svolgimento delle attività. In particolare deve tenere monitorato l’andamento del servizio attraverso report semestrali e annuali, coordinare le attività svolte dai mediatori e fornire il supporto specialistico necessario ai tavoli/gruppi di lavoro indicati dall’Ambito. Il coordinatore deve assicurare la collaborazione con il Coordinatore Sociale e il Responsabile scientifico del progetto sui seguenti aspetti: definizione delle strategie complessive di intervento, valutazione e analisi degli interventi messi in campo, proposte di intervento in base alla lettura del bisogno, valutazione della corrispondenza tra interventi e obiettivi fissati dall’Ambito, monitoraggio dell’andamento socio-demografico della popolazione migrante, definizione delle collaborazioni con associazioni e/o agenzie che si occupano di intercultura e migrazioni.

Il Coordinatore del servizio Nogaye è Eleonora Beschi.

Per informazioni contattare l'Ufficio di piano al numero 035.304293 oppure all'indirizzo e-mail ufficiodipiano@ambitodiseriate.it.

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (0 valutazioni)